• Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 1
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 2
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 3
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 4
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 5
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 6
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 7
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 8
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 9
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 10
  • Monte di Montiego Sentiero 465 - immagine 11

Sentiero CAI n. 465

Comprensorio: Monte di Montiego
Località partenza: Urbania
Località arrivo: Monte del Picchio
Numero:
465
Quota partenza: 275 metri
Quota arrivo: 700 metri
Quota massima: 695 metri
Dislivello: 450 metri
Vecchia numerazione:
165
Lunghezza: 5,5 km.
Difficoltà: T
Tempo andata: 1,30-1,50 ore.
Tempo ritorno: 1,20-1,30 ore.

Il sentiero 465 del Monte di Montiego è un percorso di difficoltà turistica, facile ma lungo più di 5km, che congiunge Urbania con le pendici del Monte del Picchio, dove termina incrociando il lungo sentiero di crinale che attraversa tutto il comprensorio (numero 463).

L'attacco del sentiero si trova sulla provinciale di Bocca Trabaria, all'altezza dell'incrocio con via Nardi, che si imbocca lasciandosi alle spalle il centro di Urbania, costeggiando una vecchia fornace dismessa. Il primo tratto è su asfaltata, ma ben presto il fondo stradale diventa sbrecciato, proseguendo tra le campagne con pendenze poco impegnative, fiancheggiando di tanto in tanto villette e caseggiati rurali.

Si giunge quindi alla piccola frazione di Santa Maria in Triaria (composta da alcune case ed una chiesetta), si svolta a sinistra e si inizia a salire in maniera un po' più decisa, superando un'ultima abitazione e lasciando la strada sbrecciata per una pista sterrata, sempre molto ampia e comoda.
Il sentiero attraversa bel campo coltivato con al centro un solitario ed evidente albero (su cui è posto un segno CAI), prima di immergersi nella foresta demaniale, che si attraversa rimanendo sempre su sentiero molto largo, con pendenza costante ma non elevata.

Superata una svolta a sinistra si continua a salire, si oltrepassa l'incrocio non segnalato con il sentiero 465a, quindi si prosegue all'interno del bosco fino al punto in cui l'ambiente si apre lasciando spazio ai prati punteggiati di ginepri che ricoprono le pendici del Monte del Picchio; qui il percorso termina incrociando il sentiero 463 che si sviluppa lungo il crinale.

Questo sito usa cookies per migliorare la qualità del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.