• Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 1
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 2
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 3
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 4
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 5
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 6
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 7
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 8
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 9 (Monte Maggiore)
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 10
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 11 (Ripa della Luna)
  • Alpe della Luna Sentiero 00 - immagine 12 (Monte dei Frati)

Sentiero CAI n. 00

Comprensorio: Alpe della Luna
Località partenza: Bocca Trabaria
Località arrivo: Monte dei Frati
Numero:
00
Quota partenza: 1049 metri
Quota arrivo: 1453 metri
Quota massima: 1453 metri
Dislivello: 870 metri
Nuova numerazione CAI:
300
Lunghezza: 11,3 km.
Difficoltà: E
Tempo andata: 5,00-5,30 ore.
Tempo ritorno: 4,00-4,30 ore.

Il sentiero 00 dell’Alpe della Luna, parte del Sentiero Italia ed indicato anche con il numero 300 nella nuova numerazione, è il principale percorso del comprensorio, in quanto attraversa tutta la dorsale principale della catena, percorrendo interamente il crinale e toccando nel suo percorso le vette più alte dell’Alpe.

La partenza del percorso si trova sulla statale 73 bis in corrispondenza del passo di Bocca Trabaria, da dove una evidente traccia si stacca sulla destra e si inoltra nei boschi, iniziando subito a salire con medie pendenze.
Dopo poche decine di metri si supera l’incrocio con il sentiero 86 che scende sulla destra verso Fonte Abeti, quindi si continua a guadagnare quota superando dapprima un piccolo prato, e rientrando poi nei boschi in un tratto con pendenze leggermente più impegnative, fino a raggiungere rapidamente il crinale principale dell’Alpe della Luna, lungo il quale si svilupperà l’intero tracciato.

Il lungo tratto da percorrersi sullo spartiacque che segna il confine tra Marche ed Umbria (e poi tra Marche e Toscana) risulta essere piuttosto piacevole ed uniforme, quasi tutto in leggera salita all’ombra dei secolari boschi che caratterizzano la zona, immersi in un ambiente naturale intatto e rilassante, con anche la possibilità di godere di improvvise aperture panoramiche sia sul versante marchigiano che su quello umbro.

Dopo circa un’ora di cammino si raggiunge il Passo delle Vacche, posto proprio in vicinanza del Poggio i Tre Termini, la vetta secondaria che, come suggerisce il nome, segna il confine tra tre regioni, ovvero Marche, Umbria e Toscana.

Qui si incrociano il sentiero 4 che si stacca sulla sinistra lungo il confine umbro-toscano ed il sentiero 85 che scende verso destra alla volta di Borgo Pace.

Superato l’incrocio si percorre un lungo tratto caratterizzato da numerosi saliscendi, attraversando una zona molto uniforme in cui gli unici elementi di “rottura” con l’onnipresente paesaggio boschivo sono dati da alcuni capanni ed appostamenti fissi di caccia.

Un nuovo bivio, posto presso lo “Sbocco di Bucine”, con il sentiero 90 che scende verso Parchiule, segna l’inizio della zona più caratteristica dell’Alpe della Luna, quella che conduce alle vette maggiori del comprensorio, situate tutte in territorio toscano.

La prima salita affrontata è quella verso il Monte Maggiore (1.384m di quota), la cui vetta non viene raggiunta ma soltanto aggirata, nonostante la presenza di un cartello che indica località ed altitudine (in questo punto si incrociano i sentieri 5 ed 8, che scendono lungo i due versanti della montagna).

Superato l’incrocio si scende leggermente di quota, prima di ricominciare a salire ed incontrare il punto di maggior interesse paesaggistico dell’intero comprensorio, ovvero la spettacolare Ripa della Luna, il caratteristico dirupo a forma di falce (alto più di 200 metri) da cui trae origine il nome della catena montuosa.

Il sentiero aggira la sommità della parete rocciosa, permettendo di osservarla nella sua interezza ed affacciarsi sullo strapiombo in un paio di superbi punti panoramici, da cui si gode tra l’altro di una bella vista sul Monte Carpegna e sui Sassi Simone e Simoncello.

Un ultimo strappo in salita conduce quindi al rilievo maggiore dell’Alpe della Luna, il Monte dei Frati (quota 1.453m), la cui vetta viene attraversata dal sentiero ed è contrassegnata da un cumulo di sassi ed un cartello di legno con l’indicazione della località e della quota altimetrica.

A poca distanza dalla cima è posto il Bivacco Paolo Massi, un piccolo rifugio incustodito con attorno un’area di sosta con panchine e tavolini.

Il Sentiero Italia prosegue poi in territorio toscano, proseguendo verso il passo di Viamaggio ed abbandonando il comprensorio.

Questo sito usa cookies per migliorare la qualità del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.