Sentiero 35

Il selvaggio Monte Nerone e le sue meraviglie nascoste.
Rispondi
Porzi
Messaggi: 1
Iscritto il: 29/09/2014, 7:17

Sentiero 35

Messaggio da Porzi »

Sono un appassionato "giratore" del Mte Nerone e dintorni ed essendo accompagnatore della FIE Valle Umbra Trekking di Foligno vi ho organizzato diverse uscite. Purtroppo nei punti più chiusi e impervi anche il mio Dakota 20 parte per la tangente e registra le tracce in modo spesso psichedelico. A parte questo vorrei segnalarvi che ieri 28 settembre abbiamo fatto i sent. 1 e 4 e poi ripreso l'1 fino al Corsini. In discesa invece del 2 ho voluto fare un giro diverso e cioè arrivare fino al Rio Vitoschio percorrendo il 35 e il 30. Purtroppo abbiamo impiegato più di un quarto d'ora per ritrovare l'imbocco del 35, infatti non esiste nessuna segnalazione oltre un ometto sul 2, si deve attraversare il prato seguendo labili calpestii delle poche persone che ci sono passate e anche quando si ritova il percorso questo è male o per nulla segnato. Vi sarei grato se questa situazione venisse segnalata a chi ha segnato i sentieri, che altrove lo ha fatto molto bene. Grazie e buon lavoro.

Avatar utente
Chris
Amministratore
Messaggi: 85
Iscritto il: 08/09/2013, 14:31

Re: Sentiero 35

Messaggio da Chris »

Purtroppo quel trivio (lì attacca anche il 28 che risale verso Serravalle ed incrocia poi il 26) è veramente difficile da trovare, soprattutto se, come nel vostro caso, si scende dal 2.... infatti il segno del 35 è sulla corteccia di un albero, ma è praticamente diventato invisibile a causa dello scorrere delle stagioni...
Salendo dal Rio Vitoschio, invece, trovare il 2 è più semplice, si segue la traccia fino al prato e poi si sale.... e quell'ometto che citavi è ben visibile appena si sbuca sul prato...

La segnatura di gran parte dei sentieri del Nerone (ma anche del Catria...) purtroppo è in queste condizioni.... fanno eccezione un paio di percorsi (l'1 ora segnato come 201, il 30-32 del Vitoschio) che sono stati ripristinati dal CAI con una evento apposito, il problema è che normalmente ne fanno uno all'anno....

Occorrerebbe eseguire un lavoro sullo stile di quello fatto al Furlo, ma credo proprio che il problema sia la mancanza di fondi....
Ed è un vero peccato, vista la bellezza delle zone e quello che potrebbero offrire se la rete sentieristica fosse a posto.... :cry:

Rispondi