• Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 1
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 2
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 3
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 4 (Madonna del Tinaccio)
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 5
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 6
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 7
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 8 (Balza della Penna)
  • Monte Nerone Sentiero 7 - immagine 9

Sentiero CAI n. 7

Comprensorio: Monte di Montiego
Località partenza: Ca' l'Isola
Località arrivo: Balza della Penna
Numero:
7
Quota partenza: 345 metri
Quota arrivo: 500 metri
Quota massima: 500 metri
Dislivello: 215 metri
Nuova numerazione CAI:
307
Lunghezza: 3,7 km.
Difficoltà: E
Tempo andata: 1,20-1,30 ore.
Tempo ritorno: 1,00-1,15 ore.

 

Il sentiero 7 del comprensorio del Monte di Montiego è un itinerario di difficoltà non elevata che conduce dalla località Ca' l'Isola fino ai piedi della maestosa Balza della Penna, costeggiando il fiume Candigliano racchiuso tra le alte pareti di una gola molto suggestiva.

L'attacco del sentiero si trova nelle vicinanze del piccolo caseggiato di Ca' l'Isola, dove una traccia in falsopiano si stacca verso destra dal sentiero 6 (che prosegue in salita verso Montiego), immergendosi subito in un boschetto di alberi a basso fusto.

Percorse alcune centinaia di metri si incontra una prima volta la strada provinciale Apecchiese, che si costeggia per brevissimo tratto prima di riprendere il sentiero, in corrispondenza di un cartello in legno indicante la "Madonna del Tinaccio".

Si procede paralleli al corso del fiume, affiancati sulla sinistra dalla bella parete rocciosa che strapiomba sul Candigliano, raggiungendo in breve un passaggio caratteristico dove è stato posto un crocifisso ligneo e, dopo poche decine di metri, la Madonna del Tinaccio, piccola statuetta votiva posta proprio nel cuore della roccia, circondata da numerose testimonianze della devozione dei numerosi fedeli che visitano questo luogo.

Il percorso continua, sempre con un falsopiano interrotto da alcuni saliscendi, lungo il corso del fiume, giungendo ad un nuovo incrocio con la strada provinciale, in corrispondenza della localit√† Caprareccia, dove nei pressi di un vecchio ponte, ora in disuso e sostituito da un pi√Ļ moderno viadotto che si trova a pochi metri di distanza, si prende un largo sentiero pietroso che inizia a salire, sulla sinistra, in un nuovo tratto di bosco.

In questo punto occorre fare attenzione, in quanto la segnaletica è completamente assente, anche se il sentiero è comunque ben individuabile.

Questo tratto √® l'unico del sentiero caratterizzato da pendenze un po' pi√Ļ rilevanti, permettendo di guadagnare in breve circa 130 metri, quando il bosco circostante inizia a diradarsi e si pu√≤ ammirare l'incredibile spettacolo della Balza della Penna che si mostra in tutta la sua imponenza proprio sopra il sentiero, dall'alto dei suoi 250 metri di strapiombo verticale.

Si supera un bivio, segnato da omini di pietra, che permette, verso destra, di aggirare la balza e risalirla (percorso difficile e non inserito nelle carte escursionistiche, da affrontarsi solo se esperti), mentre il sentiero 7 svolta a sinistra, terminando il suo percorso ai piedi della balza, dove partono una serie di vie attrezzate per l'arrampicata, essendo questo luogo un paradiso per gli appassionati di quest'ultimo sport.

Questo sito usa cookies per migliorare la qualità del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.