• Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 1
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 2
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 3
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 4
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 5
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 6
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 7
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 8
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 9
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 10
  • Monte Nerone Sentiero 6 - immagine 11

Sentiero CAI n. 6

Comprensorio: Monte di Montiego
Località partenza: Piobbico
Località arrivo: Bivio sentiero 5
Numero:
6
Quota partenza: 334 metri
Quota arrivo: 708 metri
Quota massima: 708 metri
Dislivello: 375 metri
Nuova numerazione CAI:
405A
Lunghezza: 3,2 km.
Difficoltà: E
Tempo andata: 1,20-1,30 ore.
Tempo ritorno: 0,50-1,00 ore.

 

Il sentiero 6 del comprensorio del Monte di Montiego si sviluppa sulle pendici meridionali, costeggiando dapprima il letto del fiume Candigliano, per poi tagliare il ripido versante giungendo fino all'incrocio con il sentiero 5, a poca distanza dal caratteristico borgo medievale di Montiego, recuperato dopo anni di abbandono ed oggi abitato saltuariamente, soprattutto nel periodo estivo.

La partenza è posta a Piobbico, a pochi metri di distanza dal centro storico e dal Palazzo Brancaleoni sul quale si ha una bella vista durante la prima parte del percorso.

Si imbocca una evidente traccia che costeggia il Candigliano, che si segue per circa 1 km, lasciandosi gradualmente alle spalle il paese ed entrando nella bella gola che il corso d'acqua ha scavato nel corso dei millenni tra il Monte di Montiego e il Monte Nerone, con viste panoramiche veramente notevoli.

Giunti in località Ca' l'Isola si incrocia il sentiero 7 che prosegue lungo il corso del fiume alla volta della Balza della Penna, mentre il 6 inizia a salire verso sinistra, con pendenze inizialmente non troppo elevate, attraversando un bosco costituito da alberi a basso fusto, con frequenti tratti in cui la vegetazione si apre permettendo di ammirare il panorama sulla gola sottostante.

Il paesaggio cambia piuttosto radicalmente quando si raggiunge quota 450 metri, nel punto in cui il sentiero effettua una repentina svolta verso sinistra, immergendosi completamente nell'ambiente boschivo, con le pendenze che si fanno via via più marcate. In questo tratto la segnaletica è stata risistemata di recente, permettendo di mantenere agevolmente la via corretta, nonostante siano presenti diverse tracce secondarie che potrebbero indurre in errore.

Il percorso termina a quota 708 metri, quando si incrocia il sentiero 5 che sale anche lui da Piobbico, diretto verso il vicino borgo di Montiego. Nei pressi dell'incrocio si trova una "maestà" dedicata alla Santissima Vergine.

Questo sito usa cookies per migliorare la qualità del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.