• Monte Catria Sentiero 61 - immagine 1
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 2
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 3
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 4
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 5
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 6 (Monte Schioppettino)
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 7
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 8
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 9
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 10
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 11
  • Monte Catria Sentiero 61 - immagine 12 (Rifugio Le Gorghe)

Sentiero CAI n. 61

Comprensorio: Monte Catria
LocalitĂ  partenza: Colombara
LocalitĂ  arrivo: Rifugio Le Gorghe
Numero:
61
Quota partenza: 460 metri
Quota arrivo: 1336 metri
Quota massima: 1336 metri
Dislivello: 900 metri
Nuova numerazione CAI:
261
Lunghezza: 6,0 km.
DifficoltĂ : E
Tempo salita: 2,30-3,00 ore.
Tempo discesa: 1,45-2,15 ore.

 

Il sentiero 61 è un percorso molto panoramico che conduce al Rifugio Le Gorghe, situato alle pendici del Monte Acuto, partendo da Colombara, nei pressi di Frontone.

La partenza è posta sulla strada asfaltata per il Monte Catria, circa 500 metri dopo averla imboccata provenendo dalla provinciale per Frontone, in località Cotozzo.

L’attacco del sentiero è semplice da individuare, essendo segnalato in maniera evidente su un palo della luce e trattandosi di una stradina sbrecciata ben visibile, che lascia l’asfaltata scendendo sulla sinistra verso il sottostante torrente Mandrale.

Si raggiunge in brevissimo tempo il letto del torrente (da oltrepassare con un guado non semplicissimo, in quanto l’ampiezza del corso d’acqua in questo punto è notevole) oltrepassato il quale inizia una decisa salita, sempre su strada sbrecciata, che conduce, affrontando circa 250 metri di dislivello in breve tempo, al soprastante crinale del Monte Spicchio.

Giunti sul crinale si incrocia una piĂą ampia strada (anch'essa sterrata), proveniente da Frontone, da imboccare svoltando a destra, con pendenze ora decisamente piĂą affrontabili rispetto al primo tratto.

Questa parte di percorso si caratterizza per i notevoli scorci panoramici che si possono ammirare sia sulla destra che sulla sinistra, con scorci sulle due belle valli del Mandrale e del Torrente Cinisco.

In circa mezz’ora di cammino si raggiunge la cresta del Monte Schioppettino, anch’essa molto panoramica, presso la quale si incrocia il Sentiero Frassati proveniente da Cagli, con il quale il percorso diventa comune per un breve tratto.

Si supera, con un traverso in falsopiano, lo scosceso versante nord-ovest della Genga Aguzza (sulla destra ancora un panorama da non lasciarsi sfuggire), per poi entrare nel bosco ed abbandonare il Sentiero Frassati, che prosegue a destra, iniziando la risalita finale all’ombra degli alti fusti che caratterizzano la zona.

Il sentiero prosegue nel bosco disegnando un paio di ampi tornanti, superati i quali si innesta nella strada di servizio alla funivia, da imboccare verso destra in salita. L’ultimo tratto si svolge, con medie pendenze, tutto sulla suddetta strada, che termina confluendo nell’asfaltata che da Frontone conduce al Catria, proprio nelle immediate vicinanze del Rifugio Le Gorghe, punto d’arrivo del percorso (qui si incrocia l'anello dell'Acuto, sentieri 64 e 65).

Questo sito usa cookies per migliorare la qualitĂ  del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.