• Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 1
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 2
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 3
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 4
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 5 (I Balconi di Piero)
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 6 (Monte Palazzolo)
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 7
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 8
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 9
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 10 (Passo del Trabocchetto)
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 11
  • Monte Carpegna Sentiero 105 - immagine 12 (Passo dei Ladri)

Sentiero CAI n. 105

Comprensorio: Monte Carpegna
LocalitĂ  partenza: Villagrande
LocalitĂ  arrivo: Passo dei Ladri
Numero:
105
Quota partenza: 942 metri
Quota arrivo: 1264 metri
Quota massima: 1264 metri
Dislivello: 480 metri
 
Lunghezza: 6,3 km.
DifficoltĂ : E
Tempo andata: 2,30-3,00 ore.
Tempo ritorno: 1,45-2,15 ore.

Il sentiero 105 del comprensorio del Monte Carpegna è una interessante via, di difficoltà media, che conduce da Villagrande di Montecopiolo al Passo dei Ladri, transitando lungo il percorso per la panoramica vetta del Monte Palazzolo e per lo spettacolare Passo del Trabocchetto.

La partenza si trova nei pressi del cimitero di Villagrande, segnalata da un vecchio cartello dell’Ente Parco con i tempi di percorrenza che risulta essere, tuttavia, oramai quasi illeggibile.

Si inizia a salire attraversando un grande campo, con la segnaletica che in questo primo tratto lascia abbastanza a desiderare, e la traccia è quasi invisibile… per evitare di perdere l’orientamento occorre fare attenzione a degli sbiaditi segni su di una recinzione, che va seguita nonostante la fitta vegetazione che rende problematico l’incedere.

Superato questo ostacolo si raggiunge il sentierino sbrecciato che sale lungo le ripide pendici del Monte Palazzolo, oltrepassando due impianti di risalita ed immergendosi nel bosco, con pendenze abbastanza marcate.

Il tratto boschivo è il più duro dell’intero percorso, ed occorre anche fare attenzione al fondo che spesso può risultare umido e scivoloso, mentre l’orientamento è decisamente facile essendo la traccia molto ampia ed impossibile da sbagliare.

Dopo aver salito circa 150 metri di dislivello si esce sui prati, incontrando un punto panoramico di notevole rilievo, con ringhiera e pannello illustrativo, facente parte de “I Balconi di Piero”, un progetto turistico-culturale avente l’obiettivo di diffondere la conoscenza dei paesaggi rappresentati sullo sfondo dei quadri di Piero Della Francesca.

Dal “balcone”, dedicato all’opera “La Natività”, si gode di una splendida vista sulla vallata di Montecopiolo, con lo sguardo che si perde poi verso la più lontana San Marino ed infine la lunga linea della costa romagnola che si estende a perdita d’occhio verso nord.

Superato il bel punto panoramico si sale sui prati, raggiungendo in breve tempo la vetta del Monte Palazzolo, sormontata dalle vistose antenne dei ripetitori RAI, ed iniziando quindi a scendere sul versante opposto, su di una ampia cresta con bella vista sul dirimpettaio Monte Carpegna.

La discesa si conclude al Passo della Prena, nei pressi di una celletta votiva dedicata alla Santissima Vergine, dove si incrocia anche il sentiero 95 che sale da Soanne.

Da questo punto si ricomincia a salire, con pendenze più dolci rispetto a quelle del Monte Palazzolo, verso il Passo del Trabocchetto, che si raggiunge in circa mezz’ora di cammino. Il passo, attraverso il quale scende il sentiero 102A che si raccorda con il 102 nella valle sottostante, è caratterizzato da alte pareti rocciose a strapiombo ed offre una notevole vista panoramica su tutta la Val Marecchia.

Il sentiero prosegue quindi sui prati, in continua ma lieve salita, oltrepassando l’incrocio con il sentiero 105A che scende sulla sinistra (il bivio è contrassegnato da un vecchio cartello, la traccia del 105/A è di difficile individuazione), e giungendo infine al Passo dei Ladri, dove termina incrociando il sentiero 102 che sale da Scavolino diretto alla vetta del Monte Carpegna. A poca distanza, sulla sinistra, è presente una preziosa fonte per il necessario rifornimento idrico.

Questo sito usa cookies per migliorare la qualitĂ  del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.