• Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 1
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 2
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 3
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 4
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 5
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 6
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 7
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 8
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 9
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 10
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 11 (Croce dei Salti)
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 12
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 13
  • Parco Sasso Simone e Simoncello Sentiero 104 - immagine 14 (Passo del Trabocchino)

Sentiero CAI n. 104

Comprensorio: Monte Carpegna
Località partenza: Ca' Vandi
Località arrivo: Passo Trabocchino
Numero:
104
Quota partenza: 800 metri
Quota arrivo: 1297 metri
Quota massima: 1297 metri
Dislivello: 500 metri
 
Lunghezza: 3,0 km.
Difficoltà: E
Tempo andata: 2,15-2,30 ore.
Tempo ritorno: 1,20-1,30 ore.

 

Il sentiero 104 del comprensorio riguardante il Monte Carpegna è un bell'itinerario che conduce al Passo del Trabocchino, sul versante sud del Carpegna, transitando per la Croce dei Salti, punto panoramico da cui si possono ammirare vedute di grande rilievo.

La partenza si trova presso la frazione di Ca' Vandi (denominata anche Paterno) raggiungibile da Carpegna in meno di un km di strada asfaltata, seguendo le indicazioni. Il sentiero inizia, ben segnalato, nei pressi della piccola chiesa del paesino, da dove si segue una via che si inoltra in salita tra le case, superando una edicola con affissa la carta sentieristica del Parco, fino a raggiungere il limitare dell'abitato, nel punto in cui la strada finisce e si svolta a destra su di una sbrecciata che oltrepassa alcuni campi ed una grande stalla, prima di entrare nel tipico bosco ad alto fusto che caratterizza questo versante del Carpegna.

Dopo poche decine di metri dall'entrata nel bosco si incontra un guado molto ampio, si tratta di attraversare un fosso con una portata non eccezionale ma, date le dimensioni della zona percorsa dall'acqua e la mancanza di appoggi sicuri, occorre fare molta attenzione a non scivolare e a non bagnarsi.

Superato il guado il sentiero prende a salire in maniera non eccessiva all'ombra degli alti pini, raggiungendo in poco tempo il bivio con il 104A, un raccordo che permette in 20 minuti circa di cammino di raggiungere il sentiero 101 nei pressi dell'area del Cippo, quindi prosegue a salire in maniera regolare fino al punto in cui si abbandona l'ampia pista per svoltare a sinistra su di una traccia evidente ma molto più stretta (segnalata da apposito cartello), con le pendenze che iniziano a farsi ora più decise mentre si taglia il versante e si guadagna rapidamente quota.

La salita prevede alcuni stretti tornanti all'interno del bosco, in una zona molto ombreggiata dove il sole difficilmente riesce a penetrare, con la conseguenza di rendere il terreno piuttosto scivoloso ed insidioso, qualsiasi sia la stagione in cui si affronta il percorso.

La vegetazione si dirada d'improvviso quando si giunge già in vista della Croce dei Salti, in corrispondenza della quale si sbuca su una bellissima cresta panoramica dalla quale si gode di una visione completa della vallata sottostante, nella quale spiccano il castello di Pietrarubbia e la vicina formazione del Torrione. Dietro la valle lo sguardo si estende fino ai lontani rilievi del Nerone e del Catria, mentre volgendo lo sguardo più a sinistra si possono riconoscere distintamente le tre punte del Monte Titano con sotto la città di San Marino e la verde sagoma di Montecopiolo.

Dalla croce si segue la cresta svoltando a sinistra, in leggera salita, costeggiando una recinzione ed attraversando un'area di sosta con tavoli e panchine, percorrendo alcune centinaia di metri fino a raggiungere il Passo del Trabocchino, dove il percorso termina incrociando il sentiero 101 che sale dal Cippo ed il sentiero 102 che scende dalla vetta del Monte Carpegna.

Questo sito usa cookies per migliorare la qualità del servizio offerto. Navigando su PesaroTrekking accetti il loro utilizzo.